“Gubbio Oltre Festival”, al via i grandi concerti: tutti gli appuntamenti

More Morricone (foto di Giovanni Canitano per Officina Pasolini 54)

Si inizia con la pianista Veronica Rudian e l’omaggio a Morricone con il progetto “More Morricone”

Per “Gubbio Oltre Festival”, diretto da Giovanni Sannipoli, è arrivato il momento dei grandi concerti, dopo la conclusione delle tradizionali masterclass che hanno visto anche l’esecuzione della produzione del festival “I fiati all’Opera”.

I Concerti abbracciano un ampio spettro di tutte quelle che sono le espressioni musicali, i repertori dei vari generi si incontrano e assumono una nuova luce, un diverso aspetto all’ascolto. Le espressioni creative degli artisti si contaminano dei diversi mondi sonori e si arricchiscono di contenuti.

Il Chiostro di San Pietro ospiterà il 2 agosto la pianista Veronica Rudian. Sembra provenire dalla luna, eppure ha radici che affondano nella terra. Pianista e compositrice, eterea, apparentemente fragile, con la sua musica ci porta su di un “pianeta”, dove le note sono parole e “voce”. “La musica è pace – afferma – e può pacificare l’anima ed i cuori. È il mio rifugio, un luogo sicuro dove ritrovarmi, dove sono certa di essere compresa. La musica è anche magia, qualsiasi nota vibrando, ha in sé colore che si diffonde in onde energetiche e magiche. Ogni singola nota tocca l’anima in modo diverso, regalandoci un caleidoscopio di emozioni che non posso non condividere con chiunque lo desideri, questa è la mia missione”. In collaborazione con Comune di Gubbio.

Il 4 agosto, sempre presso il Chiostro di San Pietro, la tappa eugubina del tour “More Morricone”, dal lavoro discografico registrato nell’autunno 2019 e pubblicato nel settembre 2020. Il concerto rende omaggio all’arte del grande compositore con una selezione di colonne sonore, sia quelle maggiormente conosciute che altre di opere cinematografiche meno note, con un attento lavoro di arrangiamento che intende restituire nella sua essenzialità la musica del Maestro nell’esecuzione di Ferruccio Spinetti (contrabbasso), Giovanni Ceccarelli (pianoforte) e Cristina Renzetti (voce e chitarra).

“L’altro Battisti, Sbruffando di “E Già” e degli Album Bianchi”, il 10 agosto in piazza Giordano Bruno, prova a ripercorrere, tra parole, musica e aneddoti, i dibattuti e poco noti anni tra gli ’80 e i ’90. Il periodo dell’elettronica e della collaborazione con il paroliere romano Pasquale Panella, durante il quale Lucio Battisti si avventura a ridisegnare i codici della canzone pop-rock. Davide Mineo (autore e voce), Emanuele Bono (tastiere e synth), Fabio Raponi (arrangiamenti), ospite Michele Neri (scrittore musicale, autore del libro “Lucio Battisti: discografia mondiale”). Evento in collaborazione con Ass.ne Progetto & Cultura.

Il Chiostro di San Pietro sarà la location, l’11 agosto, per Luca Barbarossa, “Non perderti niente”. Partendo dall’omonimo romanzo autobiografico, questo tour si propone quale racconto suonato e celebra i 60 anni dell’autore, con la musica come colonna sonora di una vita dedicata in gran parte a quest’arte, e alla chitarra, fedele compagna di viaggio, tra incontri sorprendenti, avventure inaspettate, passioni e sogni realizzati. Evento in collaborazione con OTR live.

Il 20 agosto, presso il Teatro Romano, Oltre Festival concluderà la sua stagione di concerti con la cantautrice Cristina Donà, “deSidera Tour”. Il titolo indica liberamente l’etimologia della parola “desiderio” (letteralmente “mancanza di stelle”), che cuce i brani con un sottile filo rosso, motore indispensabile delle nostre vite, ma anche fonte di un incolmabile vuoto e insoddisfazione. Il racconto di un tentativo che invita alla riflessione e ad una nuova consapevolezza, per ripartire ad occhi bene aperti. In collaborazione con Moon in June.

Oltre Festival continua, dunque, il suo percorso: divenire, non fermarsi, andare al di là degli steccati, degli stereotipi. Un crogiuolo di iniziative musicali tese ad ampliare le conoscenze, a visitare diversi generi fondendoli tra loro. Coinvolgere esperienze artistiche e pubblici diversi, farli confrontare, far incontrare le loro musiche, con diverse sonorità che riecheggiano il mondo e le sue culture. Gubbio insomma è il luogo dove la musica continua ad incontrarsi.

Gubbio Oltre Festival collabora con istituzioni quali, oltre il Comune di Gubbio, la Scuola Comunale di Musica, la Banda Comunale di Gubbio ed altre importanti realtà nazionali.