Claudio Cicchella nominato capo della Procura di Terni come facente funzione al posto di Liguori

Lo scorso 12 gennaio il plenum del CSM aveva deciso di non confermare Alberto Liguori alla guida della Procura della Repubblica di Terni

Claudio Cicchella è il nuovo procuratore della Repubblica di Terni.
Sostituisce Alberto Liguori costretto a lasciare l’incarico per decisione diretta del Csm che non ha perdonato al magistrato i suoi rapporti con Luca Palamara e i suoi interventi per «influenzare future nomine consiliari di incarichi semidirettivi e direttivi».
La nomina è operativa dal 20 gennaio.
Il magistrato cosentino Alberto Liguori non è più il procuratore di Terni dallo scorso 12 gennaio.
Il Plenum del Consiglio Superiore della Magistratura in quell’occasione ha votato a maggioranza (11 contro 9 e due astenuti) per la non conferma a seguito delle chat intercorse tra il togato di San Demetrio Corone, comune in provincia di Cosenza, e l’ex presidente dell’Associazione nazionale magistrati, Luca Palamara. Liguori infatti era interessato alla nomina del giudice Paola Lucente a presidente della sezione penale del tribunale di Cosenza al posto di Salvatore Carpino, attuale presidente della sezione penale del tribunale di Paola, che in quinta commissione nel 2017 prese 4 voti, mentre 2 voti andarono alla Lucente.
Claudio Cicchella ha lavorato come Sostituto presso la Procura della Repubblica di Perugia sino al settembre 2017 per poi trasferirsi alla Procura Generale di Perugia, dove è stato facente funzioni dal settembre 2020 al maggio 2021.