L’Aeroporto dell’Umbria implementa i servizi per passeggeri e utenti dello scalo

L’offerta del “San Francesco” si arricchirà di un’altra società di autonoleggio e nuove attività commerciali

Passeggeri all’Aeroporto Internazionale dell’Umbria (ph. Federico Ventriglia)

Dal 26 marzo prossimo saranno implementati nuovi servizi rivolti ai passeggeri e agli utenti del “San Francesco d’Assisi”. A seguito degli importanti incrementi di traffico registrati costantemente da un anno a questa parte ed in virtù di un’ulteriore decisa crescita attesa per i prossimi mesi, l’aeroporto incrementerà in modo particolare le attività “non aviation” presenti all’interno dello scalo arricchendo la propria offerta con una nuova società di autonoleggio – che si aggiungerà alle cinque già presenti – e nuove attività commerciali tra le quali una cioccolateria, una libreria ed un nuovo negozio di abbigliamento.

Nel corso delle prossime settimane saranno inoltre incrementati i posti auto disponibili nei parcheggi adiacenti al terminal aeroportuale, sarà potenziata la segnaletica orizzontale e verticale, verranno collocate ulteriori nuove 150 sedute a disposizione dei passeggeri ed intensificati i servizi di pulizia. Al fine di decongestionare i flussi in prossimità del varco security, è stato inoltre installato un secondo varco che sarà riservato allo staff aeroportuale ed ai passeggeri dei voli di aviazione generale.

Sase Spa ricorda che il programma voli, operativo dal 26 marzo prossimo, prevede 16 rotte programmate, operate da 6 compagnie aeree con fino a 98 voli di linea settimanali. Nel dettaglio saranno disponibili collegamenti da/per Barcellona (Ryanair), Brindisi (Ryanair), Bruxelles Charleroi (Ryanair), Bucarest (Ryanair), Cagliari (Ryanair), Catania (Ryanair), Cracovia (Ryanair), Londra Heathrow (British Airways), Londra Stansted (Ryanair), Malta (Ryanair), Olbia (Aeroitalia), Palermo (Ryanair), Rotterdam (Transavia), Tirana (Wizz air), Tirana (Albawings) e Vienna (Ryanair). Tutti i voli sono acquistabili nei siti delle compagnie aeree che operano i collegamenti.