Centinaia di contatori d’acqua gelati

I contatori d’acqua sono le vittime prestabilite di questa ondata di freddo che sta interessando anche l’Umbria. Solo a Perugia per ora ne sono stati sostituiti una quarantina, ma alla fine il bilancio potrebbe riguardare 300. Nella sola giornata di martedì i tecnici di Umbria Acque sono stati chiamati per cambiarne 80.

Ma la situazione è diffusa anche in altri centri. Più di centocinquanta sono state le richieste di intervento pervenute alla Valle Umbra Servizi. Tanto che la Vus avverte: «La situazione è destinata a peggiorare nelle prossime ore».
A Spoleto, soltanto nella giornata di martedì, sono arrivate 134 segnalazioni per altrettanti contatori gelati, mentre altre 30/40 richieste di intervento hanno riguardato bocche antincendio e tubature. Le squadre di tecnici della Valle Umbra Servizi hanno lavorato intensamente per tamponare i disagi.
Dalla Valnerina alla Valle Umbra servizi sono arrivate due richieste di intervento, una da San Pellegrino di Norcia e un’altra da Cascia, dove comunque si registrano problematiche diffuse. In qualche zona ci sarebbero problemi con la fornitura dell’acqua, mentre gli assegnatari di alcune casette denunciano infiltrazioni di umidità, che avrebbero determinato anche vistose chiazze all’interno delle soluzioni abitative emergenziali.

Per tutti rimangono dunque validi i consigli diffusi nelle scorse ore su come proteggere i contatori dal gelo «con materiali isolanti – sottolinea Umbra Acque – come poliuretano espanso. Da evitare assolutamente carta e stoffa».
Valle Umbra Servizi, nel suo vademecum, ricorda che”i contatori a più alto rischio sono quelli esposti alle variazioni climatiche collocati in locali, nicchie, armadietti, pozzetti all’esterno dei fabbricati o in abitazioni raramente abitate. La custodia e la protezione del contatore, qualora posto all’interno della proprietà del cliente, è a totale carico del cliente stesso, poiché avendone la disponibilità deve adottare tutte le misure idonee a prevenire eventuali danni. In caso di danneggiamento per incuria da parte del cliente e gelo vengono addebitati al cliente stesso il costo del contatore e della ma nodopera per la sostituzione”.

A causare ulteriori problemi pdtrebbe essere il rialzo delle temperature, visto che lo scioglimento del ghiaccio porta alla luce eventuali rotture e dispersioni idriche in atto. In quel caso si consiglia di chiamare tempestivamente il Pronto Intervento Vus Spa.