Assurdo all’ospedale di Terni un paziente attende 17 ore prima di un ricovero

Gli ospedali umbri sono al limite, aumentano le carenze di organico, ceresce l’insoddisfazione dei cittadini

La situazione umbra in tutti gli ospedali da Perugia a Terni sono in situazioni critiche e di emergenza con saturazione dei posti a causa del Covid, ma anche per la mancanza di opportunità di rispettare il programma degli interventi.

All’ospedale di Terni (pronto soccorso) è accaduto che un paziente ha dovuto aspettare 17 ore prima di ricevere una lettiga ed un ricovero. Lasciato in attesa su di una carrozzina vicino alle porte automatiche da dove arrivava un caldo afoso (ieri erano quasi 40 gradi).

La notizia si è appresa da una denuncia delle sigle sindacali ed in particolare da Giorgio Lucci (Fp Cgil),Nicola Ambrosino (Cisl Fp) e Mauro Candelori (Uil Fpl) .Nel documento stampa si legge “Il personale medico e infermieristico è costretto a girare come trottole, impossibilitato a dare un servizio di qualità ulteriormente ridotto per aumento dei contagi, per carenze di organico, mancanza di spazi adeguati, sempre più soggetto alle giuste lamentele di pazienti e familiari. Serve un immediato intervento della presidente della Regione, con strumenti straordinari e se possibile anche in deroga alle norme che limitano le facoltà di assunzione. Siamo pronti a dichiarare lo sciopero generale di tutte le strutture sanitarie del territorio”.