Violenta lite in una discoteca, il Questore dispone la chiusura per trenta giorni

Il fatto avvenne il 17 aprile scorso in un locale di Ponte San Giovanni

Nella giornata di ieri, il personale della Squadra Amministrativa della Polizia di Stato di Perugia ha notificato, al titolare di una nota discoteca in zona Ponte San Giovanni, il decreto del Questore di Perugia con cui è stata disposta la chiusura e la sospensione dell’attività per un periodo di 30 giorni, ai sensi dell’art. 100 del T.U.L.P.S.

Il provvedimento è stato adottato in seguito ai fatti avvenuti lo scorso 17 aprile, quando il locale è stato teatro di una violenta lite tra un gruppo di ragazzi che, secondo quanto riferito dagli addetti alla sicurezza, stavano infastidendo gli avventori con il chiaro intento di provocarli. Nonostante gli addetti alla sicurezza avevano tentato di allontanare il gruppo per evitare ulteriori disordini, i ragazzi avevano proseguito la lite all’esterno del locale.

Il grande allarme sociale, la gravità dei fatti accaduti all’interno della discoteca e la presenza di pregiudicati all’interno della discoteca il giorno dell’evento, hanno indotto il Questore a disporne la chiusura con sospensione dell’attività per una durata di 30 giorni, ai sensi dell’art. 100 T.U.L.P.S., al fine di prevenire la reiterazione di tali episodi e tutelare l’ordine e la sicurezza pubblica.