Scappa dall’ospedale con un ago ancora infilato nel braccio

Bloccato dai poliziotti un 35enne cittadino marocchino

 

Gli agenti della polizia di stato sono intervenuti al pronto soccorso dell’ospedale di Perugia a causa di un cittadino straniero fuggito con un ago infilato in un braccio. Giunti immediatamente sul posto, gli agenti sono riusciti a fermare il soggetto riportandolo alla calma e, con l’aiuto dei sanitari, a ricondurlo all’interno del nosocomio.

Una volta tranquillizzato, il soggetto è stato identificato come un cittadino extracomunitario di origini marocchine, classe 1987. Gli accertamenti condotti dagli agenti della Squadra Volante hanno evidenziato a suo carico, oltre a numerosi alias, pregiudizi per false attestazioni sulla propria identità e per reati in materia di immigrazione.

Già destinatario di provvedimento di espulsione e dell’Ordine del Questore a lasciare il Territorio Nazionale, è risultato inammissibile in area Schengen su segnalazione della Francia.

Al termine di tutti gli accertamenti l’uomo è stato deferito all’Autorità Giudiziaria perché inottemperante all’ordine del Questore e messo nella disponibilità dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Perugia al fin di rendere operativa la sua espulsione dall’Italia.