Dai ceraioli arriva il sì alla festa di settembre

Parere favorevole all’edizione straordinaria della Festa dei Ceri post pandemia

Il Tavolo dei Ceri e i tre capodieni si sono espressi a favore dell’edizione straordinaria post pandemia della Festa dei Ceri nel prossimo mese di settembre, dopo che la manifestazione simbolo della regione è stata annullata per due volte il 15 maggio.

Su questa ipotesi, in attesa di un incontro formale del sindaco Stirati con il Prefetto, all’indomani della fine dello stato di emergenza per ora in vigore fino al 31 luglio, i I ceraioli si erano già espressi attraverso riunioni e consultazioni tra le varie compagini.
La stragrande maggioranza dei ceraioli approva laddove ci siano le condizioni per svolgere la festa nelle condizioni ordinarie, di poter svolgere il rito millenario in una data diversa dal 15 maggio, prendendo a riferimento l’11 settembre – o il giorno di vigilia – legato al culto di Sant’Ubaldo essendo la ricorrenza della traslazione del suo corpo in cima al monte Ingino.