Mamma di Acquasparta ritrovata senza vita nel fiume Nera

Ritrovato dai Vigili del fuoco nella tarda mattinata di venerdì il corpo senza vita della donna di 52 anni di Casteldelmonte, frazione di Acquasparta, sposata e con due figli, che si era allontanata dalla sua abitazione, a bordo della sua auto, nella tarda serata di domenica 8 aprile, senza dare spiegazioni né lasciare biglietti.
Subito dopo la denuncia di scomparsa erano iniziate le ricerche secondo il protocollo del piano di sicurezza per le persone scomparse coordinato dalla prefettura.
Erano stati allertati i carabinieri, i vigili del fuoco e altre forze dell’ordine. Venerdì mattina è stata attivata anche la Protezione civile.

Il corpo esanime della donna è stato rinvenuto nel fiume Nera, bloccato dalla diga del canale di Recentino, nel territorio del Comune di Narni.
Mentre l’auto è stata trovata parcheggiata nei pressi di ponte Garibaldi a Terni.
Da qui l’ipotesi che la donna si sia gettata nel fiume Nera proprio da un parapetto di ponte Garibaldi per finire poi impigliata nelle griglie della diga di Recentino a una decina di chilometri di distanza.