La Polisportiva Diego Bartolini/Club la Sfida non verrà sfrattata

Il Comune di Spoleto ci ripensa

Valentino Giacomelli

Valentino Giacomelli

Un altro match vinto da Valentino Giacomelli. Così si potrebbe riassumere la vicenda che vedeva la sua associazione, “La Polisportiva Diego Bartolini/Club la Sfida”, vittima di uno sfratto forzato da parte dell’amministrazione comunale di Spoleto. Come raccontato nel precedente servizio.
Invece nelle ultime ore qualcosa di insperato è accaduto.

«A volte i miracoli avvengono – annuncia soddisfatto lo stesso Giacomelli -. Siamo stati infatti contattati dal presidente del Consiglio Comunale Sandro Cretoni, il quale ci ha informati sul fatto che il sindaco e tutta l’Amministrazione si sono dimostrati sensibili al nostro problema. Probabilmente la nostra situazione, in un primo momento, non era stata sottoposta in maniera esaustiva all’attenzione del primo cittadino: fatto sta che al momento il presidente del Consiglio Comunale ci ha informati che l’Amministrazione si sta dando da fare per cercare una soluzione alternativa, che consenta cioè alla nostra associazione di proseguire la propria attività senza interruzioni né disagi. Contestualmente, lo stesso Sandro Cretoni ci ha rassicurati circa l’ordinanza di sfratto dalla scuola media “Pianciani”, il cui termine ultimo – come da lettera del Comune dello scorso 10 ottobre – è proprio oggi, 31 ottobre».

«Cos’altro aggiungere? Soltanto due cose. La prima è un grosso “grazie” all’Amministrazione Comunale di Spoleto, alla quale non abbiamo chiesto di mettere per iscritto l’impegno assicuratoci a mezzo telefonico per il semplice motivo che siamo, appunto, pugili, e che la nostra lealtà ci porta a considerare la parola data come e più di un atto notarile; la seconda è una semplice constatazione, senza alcun fine polemico: purtroppo l’Amministrazione non ha colto di primo acchito quale fosse la reale situazione della nostra palestra e della scuola media che, giustamente, ha bisogno di spazi. Ciò è avvenuto non certo per demerito nostro: più volte, infatti, abbiamo spiegato, o almeno tentato di spiegare, al Consigliere comunale delegato allo Sport quali fossero le reali esigenze e le possibili soluzioni da noi auspicate. Peccato che si sia giunti all’intimazione di sgombero, della quale avremmo tutti fatto volentieri a meno. Ma tutto è bene quel che finisce bene: con l’auspicio che questa piccola incomprensione sia la prima e anche l’ultima durante il mandato amministrativo del sindaco De Augustinis. Ringraziamo la società civile e la classe dirigente di Spoleto a cominciare dal sindaco per il suo interessamento a dalla candidata uscita sconfitta al ballottaggio Camilla Laureti, tutta l’amministrazione, i giornalisti e i ragazzi della palestra che non sono mai usciti dalle righe sui social. Per festeggiare domani organizzeremo una cena presso il dancing Tre Valli alla quale inviatiamo tutti gli interessati a cominciare dal primo cittadino. Ci vediamo alle 20,30» – il presidente Alexandra Almon e il tecnico Valentino Giacomelli.