La magia del Teatro San Carlo di Napoli arriva a Orvieto con il “Mosè in Egitto”

La magia del Teatro San Carlo di Napoli arriva a Orvieto.

Giovedì 22 marzo alle ore 17 si terrà il tradizionale concerto di Pasqua di Rai 1, che verrà trasmesso venerdì 30, con cui avrà ufficialmente inizio l’edizione 2018 del progetto “Omaggio all’Umbria”.

Laura Musella, direttrice artistica dell’iniziativa, ha deciso di attuare una collaborazione con il Teatro San Carlo di Napoli. Che con il suo coro, la sua orchestra e i suoi solisti darà sfoggio di maestria nel rappresentare il dramma lirico “Mosè in Egitto”, in occasione del centocinquantenario della morte del suo compositore, Gioacchino Rossini.

Tra i cantanti spiccano nomi di alto rilievo come Giorgio Giuseppini che interpreterà Mosè, Enea Scala a cui è stato affidato il ruolo di Osiride, Alex Esposito, Karen Gaardeazabal, Christine Rice e ancora Krystian Adam.

L’ opera è uno dei lavori più famosi del noto compositore italiano che la realizzò nel rispetto della tradizione quaresimale ritrovata dopo i turbolenti moti rivoluzionari. Il dramma lirico sarà rappresentato in forma di concerto e saranno seguiti alcuni brani per una durata di circa 70 minuti. La storia che viene illustrata in parte è la storia dell’Esodo degli Ebrei di cui parla la Bibbia nei capitoli 4-16 e per l’altra metà è il racconto delle vicende di cui parla il libro “Osiride” di Andrea Francesco Ringhieri, in cui viene descritta la sfortunata storia d’amore tra il figlio del Faraone e la fanciulla Elcea.

Figura centrale è quella di Mosè che riesce a convincere dopo numerosi ed estenuanti tentativi Osiride a liberare gli ebrei e a guidarli nella loro fuga verso il Mar Rosso. A fare da cornice a questa rappresentazione ci sarà il Coro che si esibirà in due delle più belle pagine di musica corale mai scritte.

Nell’ambito del progetto “Omaggio all’Umbria” ci saranno altre importanti iniziative, tra cui un concerto straordinario che si terrà il 4 agosto davanti alla Basilica di San Benedetto di Norcia, mentre il 16 settembre nella ex Fabbrica delle Armi di Terni si esibiranno i Philharmonische Camerata Berlin , il 16 dicembre torneranno I Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino con 4 cantanti lirici a Foligno presso l’auditorium San Domenico per il tradizionale concerto natalizio. E così via con altri 15 concerti di giovani musicisti di eccellenza che faranno da corona ai grandi eventi nei più bei siti del territorio umbro.

Sponsor del progetto sono il Ministero dei Beni Culturali, la Regione Umbria, Il Consiglio Regionale, le due Camere di Commercio di Perugia e Terni, i Comuni dove si terranno le iniziative e le Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, di Orvieto e di Terni, la Banca Cooperativa di Spello e di Bettona, la Banca Intesa San Paolo, la Banca Mediolanum e l’Opera del Comune di Orvieto.