Inaugurata la 50ª edizione di Agriumbria

Si è aperta sotto i migliori auspici la 50ª edizione di Agriumbria, in programma fino a domenica 8 aprile nel centro fieristico di Bastia Umbra.

Tantissima gente fin dalle prime ore del mattino, il giorno dell’inaugurazione, venerdì 6 aprile. Tante le aziende e le eccellenze nazionali e regionali presenti in fiera, molti gli operatori e gli addetti ai lavori che terranno incontri e convegni tecnici su nuovi modelli di business, sostenibilità, modelli di impresa agricola e agrozootecnica, mercati interni e internazionali. Tante la presentazioni di nuove macchine e soluzioni; diverse le anteprime di nuove filiere e di prodotti del sistema agroalimentare. Presenti anche delegazioni straniere provenienti da Tunisia e Balcani, a dimostrazione del valore raggiunto dalla fiera.
All’inaugurazione sono intervenuti

 -Catiuscia Marini, Presidente della Regione Umbria

-Fernanda Cecchini, Assessore alle Politiche agricole della Regione Umbria
-Stefano Ansideri, Sindaco del Comune di Bastia Umbra
-Giorgio Mencaroni, Presidente della Camera di Commercio di Perugia
Lazzaro Bogliari, Presidente Umbriafiere Spa ha fatto gli onori di casa: «Un grazie alla forza e alle capacità di tutti i partner e di tutte le aziende espositrici presenti a questo salone,che ha al suo interno tutto il potenziale economico e di sviluppo del settore. Agriumbria dimostra ancora una volta di essere il luogo di incontro e sviluppo per l’innovazione e la sostenibilità del sistema agricolo e della zootecnia. Una storia partita tanti anni fa grazie all’intuizione e alla visione di Lodovico Maschiella – fondatore della fiera, di cui ricorre il 31° anniversario della scomparsa – e che oggi rappresenta un momento irrinunciabile per chi investe e lavora in ambito agricolo».

Hanno dato il loro saluto i rappresentanti del Governo tunisino e di Federunacoma (Federazione nazionale costruttori macchine agricole)

Questa 50ª edizione si preannuncia come un’edizione ancora più ricca: la mostra mercato, che vedrà oltre 450 espositori in rappresentanza di oltre 2.500 aziende e industrie presenti o rappresentate dalla rete commerciale, offrirà una panoramica generale e organica dell’innovazione tecnologica raggiunta nei differenti settori merceologici. La manifestazione si conferma come uno dei momenti centrali per l’imprenditoria e l’industria agricola e agrozootecnica nazionale e umbra, un evento capace di attirare addetti ai lavori e pubblico davvero da tutta Italia.