Crisi, il 30% delle famiglie sono indebitate, cambiano i modelli di consumo

I manager dei più importanti operatori della Grande Distribuzione Organizzata messi a confronto per meglio comprendere le problematiche delle famiglie umbre

La nostra inchiesta è realizzata con la collaborazione di Mario Bravi, già segretario regionale della Cgil ed oggi presidente di Ires Cgil Umbria, il comitato scientifico del sindacato che si occupa di ricerca economica, approfondimenti sociali e storici dei nostri territori.

L’inchiesta parte dagli ultimi dati economici nazionali e dell’Umbria in particolare, e su come la crisi incide sul modello dei consumi delle famiglie in difficoltà, con il credito, con il lavoro e il budget di spesa quotidiano.

In Umbria le azioni intraprese dalla Gdo sono molteplici e sono orientate ad offrire attraverso i servizi e le attività promozionali, una migliore assistenza al consumatore.

Per affrontare l’argomento ci siamo avvalsi della straordinaria collaborazione del dott. Danilo Toppetti, Direttore Generale del più importante gruppo Regionale “Pac 2000A Conad”, del dott. Giancarlo Paola, Amministratore Delegato del gruppo GMF spa e Direttore Commerciale del Gruppo Unicom e, per il settore “Discount”, del dott. Massimiliano Rossi, Direttore Marketing del Gruppo Iges – Todis Spa.

Dal servizio emerge anche uno scenario inatteso che riguarda gli atteggiamenti dei consumatori nell’acquisto di prodotti salutari e qualitativi, alla ricerca di prezzi sempre più vantaggiosi.

L’articolo completo su Umbria Settegiorni in edicola